La festa di fine anno della scuola Calvino


Struttura della festa:

  • il Marco Polo presenta al Khan una nuova città invisibile: Bosisia
  • composizione della città disegnata durante la mostra delle città invisibili
  • recita della filastrocca (prima proposta a gruppi, )
  • costruzione dei quartieri
  • musica mentre si costruisce un quartiere
  • recita della filastrocca del quartiere

Gruppi misti affidati ad un insegnante che si occupa della formazione di ogni città
Una volta che la città di Bosisia si è formata, un momento di ringraziamento alle associazioni che hanno aiutato la scuola (AVIS, AIDO, Alpini) e il saluto al sindaco.
Ringraziamento e confronto tra il sindaco di Bosisio e il sindaco dei bambini
Poi i genitori si dividono nelle città che sono state create per fare delle attività di laboratorio (circa 20 minuti), nei gruppi dove sono presenti i propri figli.
canzone finale e saluti

Prove

bambini divisi in 6 gruppi
  • lunedì 27 maggio, ore 10.30 - prove separate per gruppi
  • mercoledì 29, ore 10.30 - prova della canzone di calvino
  • lunedì 3 giugno, ore 14.00
  • giovedì 6 giugno, ore 10.30, prove generali

Data della festa

giovedì 6 giugno, ore 18.00
dove? in cortile e in caso di pioggia in palestra

Cosa deve fare ogni classe

Ogni classe si occupa di cercare: una filastrocca (3 strofe quattro versi) di presentazione, la musica che accompagna la creazione della città, le attività da far fare ai genitori per una sorta di laboratorio.

colori e musiche per ogni città

CLASSE I: quartiere dei dolci ROSSO
CLASSE SECONDA: quartiere dei giochi e dello sport ARANCIONE
CLASSE TERZA: quartiere della natura e degli animali VERDE
CLASSE QUARTA: quartiere del mare BLU giochi d'acqua di Allevi
CLASSE QUINTA: quartiere delle feste GIALLO
quartiere futuristico VIOLA

OGNI BAMBINO INDOSSERA' JEANS E UNA MAGLIETTA DEL COLORE DEL PROPRIO QUARTIERE

Filastrocca da recitare a gruppi di classi:


1 Signori architetti
che fate progetti
precisi e perfetti BAMBINO DI 3^:

2 di case e palazzi,
di torri e terrazzi, BAMBINO DI 1^:

3 di seminterrati,
di interi isolati, BAMBINO DI 4^:

4 di grandi cantieri,
di enormi quartieri... BAMBINO DI 3^:

5 che bravi che siete!
E già lo sapete. BAMBINO DI 2^:

6 Talvolta però
- scusate un po´ -
siete anche distratti. BAMBINO DI 5^:

7 Scordate, difatti,
che in quei palazzoni
di quei quartierini BAMBINO DI 5^:

8 ci debbono stare,
coi grandi abitare
bambini a dozzine. BAMBINO DI 5^:

9 Si gioca... sul tetto
nel vostro progetto? BAMBINO DI 1^:

10 Un pezzo di prato
l'avete lasciato? BAMBINO DI 2^:

11 Su, siate gentili,
fate anche cortili. BAMBINO DI 4^:

12 Pensateci un poco
ai campi da gioco... BAMBINO DI 1^:

13 Lasciateci appena
lo spazio, che poi BAMBINO DI 2^:

14 a far l´altalena
pensiamo da noi, BAMBINO DI 3^:

15 sarà cura nostra
farci anche una giostra BAMBINO DI 4^:

(Gianni Rodari)

DOLCE FILASTROCCA


Caramelle colorate,
liquirizie arrotolate,
lecca-lecca col bastoncino
e qualche morbido torroncino.

Tavolette di cioccolato,
fragole, panna e gelato,
nutella e marmellata
mirtilli sulla crostata.

Case dolci e divertenti
sono luoghi accoglienti,
un quartiere assai invitante:
di golosità ne trovi tante!

FILASTROCCA (QUARTIERE GIOCO E SPORT)


Se ti vuoi divertire

a Bosisia devi venire

gioco e sport è il nostro quartiere

Dai!Venitelo a vedere.

Corri, salta, lancia e tira

prendi bene la tua mira.

sia al parco che in palestra

o nel giardino della maestra.

Con l'aiuto degli amici

vincerete più felici.

Ma la cosa più bella sarà

divertirvi a volontà!


FILASTROCCA QUARTIERE DELLE FESTE

Festa e colori trovate qua
mille bambini, che felicità!
Bandierine e striscioni
palloncini e aquiloni

Amore e allegria
si sta sempre in compagnia
tante feste dai mille colori
giocolieri e pattinatori

Vieni con noi a festeggiare
c'è da cantare, ballare e giocare
se il nostro quartiere hai visitato
DIVERTIMENTO ASSICURATO!!!

FILASTROCCA ACQUA


ECCO IL QUARTIERE DEL MARE
DOVE TI PUOI DIVERTIRE E GIOCARE
POTRAI TROVARE TANTE AVVENTURE
E SCACCIARE LE TUE PAURE

IL VENTO COSTRINGE OGNI ONDA
A FAR LA VAGABONDA
SOLLEVA LA SCHIUMA
COME SE FOSSE PIUMA

VOLANO LE VELE
ROSSE COME MELE
SE NEL NOSTRO QUARTIERE FARAI UN TUFFO
AVRAI DI CERTO UN INCONTRO BUFFO!

FILASTROCCA QUARTIERE NATURA


PER GIOCARE E PER PARLARE
ANIMALI SUI PIAZZALI E SULLE SCALE.
PER RALLEGRARE GLI UMORI
ALBERI, FRUTTI, FIORI DI MILLE COLORI.

SORRISI, AMICIZIA E ALLEGRIA
A CHI CON NOI STA IN COMPAGNIA.
CON PACE, GIOIA E FANTASIA
LA VITA SCORRE IN ARMONIA!

QUESTO È IL QUARTIERE DELLA NATURA
DOVE L’ARIA È FRESCA E PURA
VIVI OGNI GIORNO L’AVVENTURA
DI NULLA E DI NESSUNO ABBI PAURA!

FILASTROCCA QUARTIERE TECNOLOGICO

Se con la macchina del tempo vorrai viaggiare
tra antichità e novità potrai passeggiare,
la città del futuro è qui vicina
ma non la troverai sulla cartina.

Usa Internet, Google maps e Skipe
e nel mondo della rete navigherai.
Forza questa è l'ora del wi-fi
e nel mondo virtuale ti tufferai!

Ora guarda sul tuo schermo
ma non stare lì fermo,
sei nel quartiere tecnologico
dove tutto è robotico!

CANZONE (provvisoria: da provare con la base)

La proposta è di utilizzare la base della canzone dell'anno scorso (2012): Piacere son Calvino.....
Per chi non la conosce, ecco il testo dell'anno scorso con la base e la registrazione delle parole.
ascolta la base:

Ascolta la canzone:

1. Dal deserto , il viaggiatore, a Eufemia è già arrivato
per scambiare le sue merci: vasi, spezie, stoffe , oro.
Ma al ritorno verso casa, un ricordo ha nel cuore
ha incontrato un'altra vita e ha scambiato la sua memoria.

2 . La tua lingua deve cambiare se ad Ipazia vuoi entrare
i libri hanno mille alfabeti, profondi sono i suoi segreti
la sua sapienza è in un giardino, vive negli occhi di un bambino:
il più saggio va in altalena, gioca ai birilli, non ha mai pena.


PIACERE, SON CALVINO MA NON FATEMI L’INCHINO
SONO ITALO E ITALIANO UN PO’ POETA UN PO’ PARTIGIANO

PIACERE, SON CALVINO MA NON FATEMI L’INCHINO
SONO SOLO UNO SCRITTORE MA NEI MIEI LIBRI TROVI AMORE

3. Bauci sta sospesa su dei trampoli sottili
e dall'alto la gente osserva foglia a foglia, sasso a sasso.
La terra è rispettata e custodita con amore
da abitanti che a distanza ne contemplano la propria assenza.

4. Gru che tirano altre gru, lunghi pennelli in su e in giù
chi arriva a Tecla poco vede, “quando finisce?” ci si chiede
“Dov'è il piano che seguite, con che progetto costruite?”
“Se finisce la giornata, lo vedrai: è notte stellata!”

5 Ottavia è una città, sospesa sull'abisso
quei fili son sottili come una ragnatela 2v
appese son le case e tutte le sue cose
ondeggiano i tuoi passi e giu' tu puoi cadere,
vivono tranquilli nella città sottile
ma sanno che la rete non reggerà.